Gli hashtag di Twitter: definire una discussione online per un decennio

notizia •  Visualizzazioni: 22

o potrebbe avere difficoltà a immaginare conversazioni sui social media in questi giorni che non hanno un #hashtag.

Bene, oggi Twitter celebra 10 anni di una delle sue caratteristiche più popolari, controverse e coerenti utilizzando, ovviamente, # Hashtag10.

La celebrazione di Twitter offre l'opportunità di guardare indietro a ciò che l'hashtag ha fatto alla nostra cultura. In un modo semplice, l'hashtag è la scorciatoia di Twitter per mettere insieme una conversazione su qualsiasi cosa, da un evento, come # Eclipse2017, a un argomento come l'odio online.

Ma l'hashtag è diventato più di questo. È diventato parte della cultura pop, seduto in fondo allo schermo della TV durante una pubblicità, o come slogan per i fan di una celebrità, proprio come i #Beliebers di Justin Bieber. È persino diventato parte della commedia della tarda notte, ispirando l'ospite del Tonight Show Jimmy Fallon tenere una conversazione quasi interamente in hashtag .

Gli stessi hashtag sono passati da sciocchi a seri. Momenti carini come #batkid hanno catturato l'attenzione del paese quando un ragazzo malato di cancro ha ottenuto il suo "Make-A-WIsh" concesso a un supereroe in tutta San Francisco. Nel frattempo, c'è stata la campagna per attirare l'attenzione su quasi 300 bambini nigeriani rapiti con #BringBackOurGirls, cattiva condotta della polizia con #BlackLivesMatter e, nelle ultime due settimane, #ThisIsNotUS in risposta alle violente proteste di Charlottesville, in Virginia.

Twitter dice che la prima volta che l'hashtag è apparso sul suo servizio è stato quando uno dei suoi sviluppatori, Chris Messina, ha twittato #barcamp per scatenare conversazioni di gruppo su tweets correlati dieci anni fa, dopo aver inizialmente suggerito l'idea ai co-fondatori Jack Dorsey e Biz Stone.

A Messina è stato detto sarcasticamente Stone, che si è voltato verso lo schermo del suo computer, "Certo, ci arriveremo."

Per fortuna, Chris non si è offeso per la mia reazione, ha semplicemente iniziato a fare quello che ha proposto ", ha scritto Stone in un post sul blog mercoledì. Ora Twitter dice che una media di 125 milioni di hashtag vengono condivisi quotidianamente per stimolare le conversazioni sulla piattaforma.

Non sono solo su Twitter, ovviamente. Anche il concorrente più grande di Twitter, Facebook e la sua piattaforma di condivisione di foto, Instagram, usano gli hashtag. L'app per comunicazioni aziendali Slack utilizza hashtag per organizzare discussioni di gruppo.

C'è un'altra ragione per cui gli hashtag hanno preso piede. Gli hashtag sono di gran lunga la componente sociale più semplice da quantificare, aprendo la strada al movimento di analisi sociale, ha affermato Kellan Terry, un analista di dati con Brandwatch, una piattaforma di analisi dei social media.

"C'è stato un tempo in cui non si riusciva a trovare uno spot che non includesse un hashtag alla fine", ha detto. "Il significato culturale dell'hashtag non può essere sottovalutato."